Come eseguire un’analisi SEO del sito web con tool gratuiti

Prima d’iniziare qualunque attività SEO in un sito web si deve verificare quello che si può definire il suo “stato di saluto”, questo riguarda sia il lato tecnico che riguarda la struttura che il lato di ottimizzazione SEO per controllare la situazione attuale e dove si deve intervenire. Per fare tutto questo servono alcuni strumenti, studiati per l’analisi seo del sito web (come suggerito qui https://www.gianpaoloantonante.it) e che trovi in questo articolo elencati e spiegati nel dettaglio.

Google Search Console

Questo strumento aiuta a scoprire se vi sono contenuti duplicati all’interno del sito analizzato, se ci sono pagine caricate in modo scorretto che danno come risultato error 404 che fanno precipitare le tue visualizzazioni con forte penalizzazione del sito sui motori di ricerca. Tra le informazioni da verificare con il tool di analisi Google vi sono: aspetto nella ricerca, traffico sul sito e scansione per trovare errori.

Xenu

Si tratta di un’applicazione per pc che si scarica in modo gratuito e serve a fare una scansione delle pagine del sito web su cui si sta lavorando. In particolare è in grado di visualizzare gli errori presenti nel title e description mantenendo così una visuale completa e aggiornata della situazione. Inoltre si possono trovare eventuali link interrotti evitando di perdere posizioni sui motori di ricerca.

Free Seo Analysis di Web Gnomes

Un tool molto importante per ottenere un’analisi completa dell’ottimizzazione SEO del sito web. La valutazione avviene tramite assegnazione di un punteggio e le indicazioni delle cose da correggere per migliorare. La differenza con altri sistemi di verifica è che Web Gnomes offre anche la possibilità di ricevere in pdf i report con l’analisi del sito Inviata per email. In questo modo di ha sempre a disposizione una serie di dati da conservare, catalogare e consultare con tutta la tranquillità e comodità necessaria.

Seo Site Checkup

Uno strumento di monitoraggio del sito che effettua in modo rapido il checkup completo di ogni pagina individuando i punti deboli, gli errori e le modifiche possibili da eseguire per aumentare le visualizzazioni. Anche in questo caso la valutazione si basa su un punteggio a cui riferirsi per poter controllare i miglioramenti o peggioramenti del sito web.

Gtmetrix.com

Il tool che misura la velocità del sito su cui si sta operando fornendo una percentuale indicativa e segnalando gli errori presenti che possono rallentarlo oltre ai miglioramenti e alle modifiche da apportare a ogni pagina per rendere il tutto più scorrevole.

Pingdom Website Speed Test

Questo è un altro strumento che misura la velocità del website soffermandosi sull’analisi completa di una specifica pagina. Molto interessante per dare una valutazione rapida.

Page Spped Insights di Google

Il tool offerto gratuitamente da Google consente di ottenere un punteggio sulla velocità del sito e consigli su come renderlo più fluido e rapido negli spostamenti tra una sezione e l’altra. Non è tanto semplice da utilizzare se non si è del settore ma si può imparare con pazienza e sfruttando i tutorial oppure rivolgendosi a un tecnico più esperto.

Conclusione

Ogni sito web deve essere strutturalmente adeguato a rispondere alle esigenze dei motori di ricerca, quindi continuamente valutato e aggiornato modificando le parti che rallentano il sito o le pagine che risultano introvabili. I tool gratuiti consentono di effettuare un’analisi completa ottenendo consigli per ottimizzare il sito web.