Dropshipping: come guadagnare senza avere magazzino

Il dropshipping è una attività che si svolge online e si basa su un vero e proprio negozio di e-commerce. Per comprendere bene di cosa si tratta facciamo un viaggio all’interno di questa realtà, osservando cos’è nello specifico e come funziona, per poi vedere quali sono i migliori siti per fare dropshipping.

Cos’è il dropshipping

Il dropshipping nello specifico è quello che possiamo definire come un modello di business molto interessante, in quanto colui che ricopre la figura del venditore va ad acquistare la merce dal fornitore solamente quando il compratore ha già concluso la transazione, evitando quindi che possa esserci un invenduto e che si debba pagare in anticipo la merce dal fornitore.

Cosa significa questo? In pratica si va a gestire un vero e proprio negozio virtuale nel quale si vendono prodotti di ogni genere, senza che si possieda un magazzino fisico. L’acquirente acquista il prodotto, e il venditore una volta ottenuto il denaro fa l’ordine al fornitore che si occuperà di recapitare il prodotto a chi lo ha comprato.

Siti per fare dropshipping

Una volta compreso cosa sia il dropshipping, è il momento di andare a vedere quali sono i siti migliori con i quali si può fare questo tipo di operazione. Ecco i 5 migliori ad oggi:

runner.it

Si tratta di una famosa azienda di distribuzione informatica che mette a disposizione dell’utenza un ricco e curato catalogo di prodotti, corredati peraltro di immagini ben definite e schede tecniche complete. Se il proprio desiderio è quello di lanciarsi nel mondo della vendita online, e in particolare gestire un e-commerce di prodotti informatici, Runner.it rappresenta un’ottima scelta.

MyShopCasa.it 

In questo caso siamo di fronte ad un sito nel quale possiamo vedere un catalogo molto ampio di prodotti (si parla di oltre 1000 articoli) che riguardano la casa. Per fare alcuni esempi, su questo sito troviamo biancheria, tendaggi, lenzuola etc. Se si vuole fare dropshipping di articoli per la casa si potrà tranquillamente optare per MyShopCasa.it. Gestire il proprio e-commerce sarà molto semplice grazie alla facilità con cui si possono importare sul proprio sito i prodotti da vendere.

AliExpress

Viene definito di fatto l’Amazon cinese, e questa piattaforma va a mettere insieme tutte le aziende di questo Paese che sono chiaramente di varia natura. Per il fatto di fornire prodotti a prezzi molto concorrenziali, è una delle scelte più frequenti tra coloro che vogliono lanciarsi nell’avventura del dropshipping. Esiste anche una ragione ulteriore che rende AliExpress molto appetibile per chi vuole intraprendere questa strada, e tale motivo è legato al fatto che per far sì che aumentino i margini dei venditori che usano AliExpress come dropshipper, è prevista l’opportunità di acquistare sfruttando i siti di cashback come per esempio Beruby. L’operazione in questione può portare a riaccrediti fino al 7%.

PixMania

Qui si abbracciano tre settori merceologici, quello del materiale fotografico, dell’elettronica e dell’informatica. Chi decide di fare dropshipping su questa piattaforma può trovare un catalogo molto ricco, che vede al suo interno prodotti che vanno dai piccoli elettrodomestici ai TV Led di ultimissima generazione. Anche su PixMania esiste la possibilità di sfruttare i sistemi di cashback, che però stavolta possono raggiungere un massimo del 3%.

Bazarissimo

Questa viene definita come la piattaforma più specializzata in assoluto per poter operare con un’attività come il dropshipping. Bazarissimo mette a disposizione di coloro che operano come venditori migliaia di articoli di tutti i tipi: troviamo abbigliamento, prodotti per benessere e salute, articoli per la casa e ufficio, strumenti e apparecchi elettronici, prodotti di telefonia e infine, molti articoli che rientrano nella sfera dell’hobby e tempo libero.