Fiale anticaduta come si applicano

Le fiale anticaduta per capelli sono tra le soluzioni più utilizzate per la perdita dei capelli temporanea.

Sono dei prodotti utili anche per risolvere altre problematiche, come i capelli sfibrati, i capelli privi di volume, i capelli indeboliti, ecc.

La loro efficacia contro la caduta dei capelli si verifica soltanto nei casi di perdita provvisoria, dunque quella legata a fattori come ad esempio l’eccessiva esposizione agli agenti esterni dannosi e lo stress.

In estate e in inverno si tende ad esporre i capelli per molto tempo al sole o al freddo, e tutto ciò può essere causa di una loro perdita repentina (pur se momentanea) nel corso dell’autunno e della primavera.

Lo stress è un altro dei fattori più incisivi nella caduta temporanea, perché indebolisce di molto i capelli, più di quanto in tanti tendono ad immaginare.

Un altro fattore meno rilevante ma comunque insidioso per quanto riguarda la caduta temporanea è rappresentato dall’alimentazione scorretta, povera di quei nutrienti che possano aiutare i capelli a crescere al meglio e a mantenersi in salute.

I primi risultati ottenibili tramite l’utilizzo costante delle fiale, magari in concomitanza con l’uso di altri prodotti efficaci per la cura dei capelli, sono visibili dopo alcuni mesi. Nel corso di tale periodo i capelli assimilano i principi attivi delle fiale e migliorano la propria salute.

Come si applicano le fiale? Lo spieghiamo nel corso del prossimo paragrafo.

Come usare le fiale anticaduta

Le fiale anticaduta per capelli in genere si usano dopo aver fatto lo shampoo e una volta asciugati i capelli, i quali non devono risultate bagnati, ma al massimo umidi.

Una volta aperta la fialetta, il liquido al suo interno va applicato direttamente sul cuoio capelluto. Si procede massaggiando la lozione con dei movimenti circolari fino a completo assorbimento del prodotto.

Tali fiale non compromettono l’aspetto estetico dei capelli, anche perché limitano la loro azione sul cuoio capelluto.

Il liquido non necessita di risciacquo, e non va mai usato prima di fare lo shampoo, ma soltanto dopo.

Quanto prodotto applicare? Ciò dipende dal tipo di fiala e dal trattamento che si intende seguire. Per risultati ottimali suggeriamo di seguire attentamente le istruzioni riportate sulle confezioni delle fiale da utilizzare.

Di solito i risultati visibili grazie a un trattamento anticaduta con le fiale si palesano nel giro di 2-3 mesi, arco di tempo a cui segue un periodo di mantenimento che dura 1 mese circa.

Il liquido della fiala di solito va applicato tutti i giorni nel corso del trattamento, proseguendo in questo modo per un periodo che in alcuni casi deve essere di 2 o 3 settimane.

L’applicazione del prodotto può essere effettuata di mattina o di sera, a seconda di come più si preferisce. Tuttavia, è meglio procedere di sera, perché in questo modo si dà tempo al liquido di agire sul cuoio capelluto senza esporlo alle condizioni climatiche esterne. Inoltre, applicandolo di sera, di solito il cuoio non deve fronteggiare lo stress a cui tanti sono sottoposti nel corso di una giornata, e di conseguenza il prodotto agisce meglio. Le migliori fiale anticaduta, per evitare un progressivo esacerbarsi della situazione attuale sono condensati in questa guida scritta da Il Gentiluomo, dagli un’occhiata!

I casi in cui non è consigliato usare le fiale

Le fiale anticaduta non vanno mai applicate su un cuoio capelluto con lesioni. Di norma inoltre, il loro utilizzo è sconsigliato in caso di gravidanza e allattamento.

Si tratta di prodotti sicuri se vengono utilizzati correttamente, ma alcune persone potrebbero essere allergiche ad alcuni dei loro principi attivi. In caso di reazioni allergiche, interrompere il trattamento e magari chiedere consiglio a un medico prima di utilizzare un altro tipo di fiala.

Queste fiale devono essere adoperate soltanto nei casi di reale necessità, ed è bene attenersi alle istruzioni riportate sulle loro rispettive confezioni, sia per questioni legate alla sicurezza che all’efficacia del liquido utilizzato.