La strategia migliore per distribuire il budget del Fantacalcio

Con l’avvicinarsi del campionato i fantallenatori cominciano a studiare e a immaginare quelli che potrebbero essere i loro colpi all’asta del fantacalcio.
Su FantaMaster, ad esempio, si comincia febbrilmente a consultare la guida e leggere gli articoli sui consigli per la nuova stagione.

Uno dei problemi principali però resta la suddivisione del budget.

Ogni anno le stesse preoccupazioni: se spendo troppo? E se avanzo troppi crediti dopo aver chiuso i miei acquisti a centrocampo non rischio di aver costruito una squadra troppo debole?

Meglio puntare sugli attaccanti e prendere i difensori a basso prezzo o cercare di equilibrare la spesa anche nel reparto arretrato?

Tante domande a cui anche i fantallenatori più esperti faticano a trovare risposta, nonostante piani di spesa che farebbero invidia al migliore dei commercialisti. Saper dividere il proprio budget all’asta del fantacalcio è fondamentale per puntare a vincere. Proveremo, dunque, a darvi qualche consiglio.

Come dividere il budget del fantacalcio

Innanzitutto pianificate. Sia che giocate ad un fantacalcio a mercato libero sia con asta è bene sapere prima quanto si vuole spendere nei vari reparti. Per il mercato libero, essendo i prezzi fissi e non soggetti a rialzi dei vostri avversari, potete seguire uno schema molto semplice e di più facile attuazione.

Mercato libero

Tendenzialmente si gioca a 250 crediti quindi dovreste dividervi il budget in questo modo: 25 crediti per i 3 portieri, 45 per gli 8 difensori, 80 per gli 8 centrocampisti e 100 per i 6 attaccanti. Credito più, credito meno in questo caso potreste riuscire a fare una formazione vincente.

In porta avrete la possibilità di decidere se comprare un portiere di alta classifica (risparmiando poco) oppure risparmiare e reinvestire parte del budget avanzato tra difesa e centrocampo. In difesa è sempre meglio prendere 1 o, al massimo, 2 giocatori di prima fascia per il fantacalcio. Il resto del budget dividetelo tra titolari da 6 o massimo 8 fantamilioni e scommesse da qualche credito in meno.

A centrocampo vi serviranno: 2 top del ruolo, almeno 3 centrocampisti di livello medio-alto che possano garantirvi quei 4/5 gol all’anno che possono fare la differenza e poi tutte scommesse da pochi crediti. In attacco vi basterà dividere il budget rimasto per due grandi attaccanti, un bomber di provincia, due titolari low cost e un giovane di belle speranze che non superi 1 credito.

Fantacalcio con asta

E per il fantacalcio con l’asta? Niente paura. I crediti aumentano ma in proporzione il budget da spendere resta lo stesso. Poniamo che con i vostri amici partiate da 500 crediti con base d’asta a 1: dividete il vostro budget spendendo massimo 35 crediti in porta, 55 in difesa, 120 a centrocampo e 290 in attacco. Dovete stare “larghi” perché purtroppo l’asta può “impazzire” e alcuni giocatori venire rilanciati in maniera incontrollata sballando l’asta.

Il segreto è attendere, non affrettare le mosse e avere le idee chiare su quali saranno i giocatori che vorreste avere nella vostra fanta-rosa: prime scelte e secondo scelte. Preparatevi un piano B, potrebbe tornarvi utile. I giocatori da scegliere? Tenete a mente quanto scritto per il fantacalcio con mercato libero: spendete il giusto, in ogni reparto, per i Top Player ma puntate anche sui giocatori di medio-alto valore al fantacalcio. Tra loro spesso si celano le sorprese stagionali e, quindi, i veri affari.

Ovviamente il rischio che sforiate dai vostri parametri è molto più alto rispetto al fantacalcio con il mercato libero, ma se avrete bene in mente quali sono i vostri obiettivi difficilmente vi farete trovare impreparati.